Con una crociera nel mediterraneo Fugar festeggia i 30 anni
La Costa Fortuna è una Las Vegas in navigazione che può ospitare oltre 3.000 passeggeri e 1.300 dipendenti. Dal 3 al 10 ottobre scorso, questa nave da crociera ha accolto 388 persone facenti parte del gruppo Fugar, tutte munite di badge arancione con nome ben visibile per rompere subito il ghiaccio e creare un'atmosfera di amicizia. L'occasione è molto felice: festeggiare assieme - e in maniera rilassante! - i 30 anni di attività della Fugar. Un binomio concretizzatosi già due volte, nel 1995 con la prima crociera in Grecia e nel 2000 sino ad Istanbul. Quest'anno è la volta dei "Profumi del Mediterraneo". Sull'onda di "30 anni di noi. AMi.Co Fugar" - slogan che l'azienda ha scelto per coinvolgere tutti, fondatori, dipendenti, collaboratori, clienti e amici - Andrea Cinelli, amministratore delegato, ha accolto gli ospiti, spiegando: "Noi sta per tutti coloro che, proprio come noi, credono che il lavoro non sia solo denaro, ma anche amicizia, affetto ed orgoglio, sempre alla ricerca di un miglioramento continuo". L'impeccabile organizzazione e la cura dei dettagli si sono potute apprezzare sin dall'imbarco - chi a Savona, chi a Napoli o a Palermo, - grazie alla gestione dello staff Fugar, capitanato da Andrea Cinelli e composto da Manuela Vanni, Simone Bastianelli, Sara Cappa, Simona Piozzi, oltre ai soci Felice Bastianelli, Luigino Camillini, Ermes Cinelli e Laura Fabbri (mancava Livia Tolomelli). La loro assistenza è stata costante, andando a supplire alle varie pecche organizzative della Costa e dando la possibilità a tutti gli ospiti di vivere una settimana di relax, in piena convivialità, fra escursioni, spettacoli, cocktail, cene, serate in discoteca e al casinò, partite di calcetto, puntate in piscina, al centro estetico e nella zona fitness. Sempre accompagnati da "Archimede", il giornalino che, giorno dopo giorno, ci raccontava un po' di noi, così come faceva il canale televisivo riservato Fugar. I tanti momenti di distensione si sono sovente trasformati in occasioni per conoscere colleghi di altre regioni e per confrontarsi sul piano professionale, scambiandosi consigli ed opinioni. Gli area manager, la rete commerciale e i dimostratori Fugar sono anche stati coinvolti in alcune riunioni. Il programma settimanale della Costa Fortuna prevede una serie di soste in alcune delle città più belle del Mediterraneo. Salpando da Savona, il primo attracco è Napoli, proprio in centro, davanti a Castel dell'Ovo. Qui si sceglie fra un’affascinante immersione nelle parti più caratteristiche della città, oppure le isole o ancora la visita dei siti archeologici di Pompei ed Ercolano. Il giorno dopo è la volta di Palermo, città drammaticamente bella, brulicante di volti e voci. Improvvisiamo un tour guidato dal gelatiere Antonio Cappadonia di Cerda, Pa, addentrandoci nel centro e raggiungendo il mercato della A' Vucciria, quindi la Cattedrale imponente ed il Palazzo dei Normanni, sino al quartiere Colonna Rotta, dove si trova la Pasticceria Cappello. Ad accoglierci una "delegazione" del gruppo Fugar, il titolare, nonché accademico, Salvatore, la moglie e il figlio Giovanni. Ancora una visita a Monreale ed alla Cattedrale e poi si salpa. In una notte siamo in Africa. Tunisi la visitiamo sempre in comitiva, infilandoci nelle mille viuzze colorate, profumate e affollate - specie di turisti - della Medina. Passa un'altra notte ed eccoci in Spagna, prima a Palma de Mallorca, con la piacevole scoperta del centro storico del capoluogo e poi l'escursione notturna offerta da Fugar per uno spettacolo - davvero unico - al locale Son Amar. Poi Barcellona, solare e colorata, lungo la Ramblas, nel Barrio Gotic e davanti alle case di Gaudì, così come la Sagrada Familia. Lultima tappa è la francese Marsiglia, città portuale che ci sorprende per l'eleganza delle vie principali. Nel corso dell'intensa settimana di navigazione era anche presente il fotografo Fugar, che ha immortalato ogni attimo saliente. Gli ospiti potevano quindi acquistare, presso il super operativo desk point Fugar, gli scatti preferiti, con la consapevolezza che tutto il ricavato sarebbe stato devoluto all'associazione "Figli del Mondo", che l'azienda riminese sostiene da diversi anni. Una festa lunga 30 anni Per il venerdì di gala Fugar, Andrea Cinelli ed il suo staff hanno messo in scena un'ambientazione suggestiva lungo i bordi della piscina, con candele e decorazioni arancioni (il colore aziendale). Grazie al nostro esperto informatico Simone Bastianelli, ha così preso il via un viaggio nella storia dei nostri ultimi 30 anni, fatto di foto e ricordi. Era infatti il 1974 quando Umberto Gandi, Antorito Fuso, Giuliano Ricco ed Ermes Cinelli si unirono in società per iniziare l'avventura in via Tripoli a Rimini; nello stesso anno Montale e Dulbecco ottennero il Nobel e Lauda vinse sulla Ferrari. Attraverso tanti parallelismi, fra memorie professionali e pubbliche, tra la nostra storia e quella collettiva Andrea ha guidato gli ospiti nel ripercorrere l'evoluzione di Fugar e della gran parte dei presenti alla crociera. Al culmine della festa e di questo anniversario, Mario Morri, direttore della scuola Arte Dolce, ha presentato la monumentale – e deliziosa - Torta Fortuna 2004 Fugar, con una coreografia di monoporzioni. A coronare la bella serata, un brindisi corale per augurare serenità, amicizia e produttività all'azienda, ai presenti e a tutto il settore.